Roger Federer, il cacciatore di androidi

In Blade Runner Ridley Scott dipinge una Los Angeles apocalittica, dolorosa, decadente. Un non mondo in cui piove sempre; una pioggia sporca, carica di presagi, dove la tecnologia ha permesso la creazione di esseri analoghi agli umani, i replicanti, utilizzati come schiavi per erigere le colonie  extramondo, animati da una forza fisica superiore a quella degli esseri in carne ed ossa, ma con una vita limitata a pochi anni. A New York quando piove il cemento lascia traspirare quanto di più malsano covi nel sottosuolo, l’umidità che aleggia a mezz’aria, una nebbiolina che inzuppa le palline, che si imbeve negli abiti, che si appiccica ai capelli.

Continue reading “Roger Federer, il cacciatore di androidi”

Federer, Nadal e la montagna

Roger Federer e la sua nemesi non si erano mai affrontati in quel di Cincinnati, Ohio. Prima del match, i maligni rosso-oro sogghignavano che era per questo motivo se l’elvetico aveva inciso il proprio nome sull’albo d’oro del Western & Southern Open per cinque volte. E così, tra un lamento e un sospiro, tra una magia e un recupero mozzafiato, tra una smutandata e un ciuffo aggiustato, siamo arrivati alla sfida numero 31. Rafa Nadal, nemmeno a dirlo era in vantaggio di 20 vittorie a 10. Il doppio.  Se così non fosse, non sarebbe la nemesi del semidio svizzero.

Continue reading “Federer, Nadal e la montagna”

La via della natura, la via della grazia

«Ci sono due vie per affrontare la vita: la via della Natura e la via della Grazia. Tu devi scegliere quali delle due seguire». Il sipario di The tree of life si apre con queste parole che, quasi fossero estrapolate da un passo biblico, danno vita ad un’opera molto più vicina ad una tragedia greca, a un elegia, che a un film. Può accadere di estraniarsi, di uscire dal corso del tempo, di essere catturati, rapiti. È possibile lasciare un pezzo del proprio cuore in un campo da tennis. Può succedere, se su quel campo hanno camminato, Serena Williams, Roger Federer, Martina Hingis e Svetlana Kuznetsova. Ci sono due vie per affrontare il tennis: la via della Natura e la via della Grazia.

Continue reading “La via della natura, la via della grazia”